Banner in alto

I cristiani devono sentirsi responsabili di fronte ai mondi della comunicazione, dell’educazione e delle scienze, per far sentire la presenza della Chiesa nella società e animare con intelligenza, nel rispetto della loro legittima autonomia, i diversi linguaggi dell’arena pubblica
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
Copercom con Bagnasco
Il Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) si associa alla preoccupazione espressa dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, che...
Leggi tutto...
Sì a legge su fine vita
Il tavolo dei presidenti del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione) ha approvato il seguente Ordine del giorno in relazione al dibattito...
Leggi tutto...
Delle Foglie: nuovo presidente Copercom
“Ascoltare, dialogare e promuovere. Sono le tre linee guida che dovranno caratterizzare l’attività futura del Coordinamento per un impegno comune”. È l’invito...
Leggi tutto...
Banner
Banner
«  agosto 2017  »
lmmgvsd
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031 
Comunicati stampa
09
May
2012
Media e famiglia, sì alla conferenza nazionale PDF Stampa E-mail
MannaIl Copercom incoraggia e sostiene la proposta di convocare una Conferenza nazionale su mass media e famiglia. Nel corso dei lavori odierni del Coordinamento delle associazioni per la comunicazione è stata approvata all’unanimità una mozione con la quale “il Copercom aderisce alla proposta lanciata dal Forum delle Associazioni familiari di convocare una conferenza nazionale su mass media e famiglia, per affrontare finalmente in modo organico e strutturale con tutte le parti in causa (famiglie, politica, scuola, istituzioni, mass media) il tema della regolamentazione e della tutela, partendo dalla proposta del Forum di una legge quadro sulla comunicazione”.
Ai lavori del Copercom è intervenuta, in veste di relatrice, la dottoressa Elisa Manna (nella foto), responsabile del Settore politiche culturali del Censis, che ha affrontato il tema “Media, minori e questione antropologica”. Da lei un affresco della sfida culturale che attende tutti i soggetti educativi dinanzi “al big bang dei nuovi media che ha acuito nuovamente le preoccupazioni, soprattutto per quanto riguarda gli effetti a lungo termine, quelli di natura socio-antropologica”.
Leggi tutto...
 
11
Apr
2012
Media e minori, il Copercom rilancia PDF Stampa E-mail
Bambino_al_computerIl Copercom ha varato un documento dal titolo “Vecchi e nuovi media: urgente più tutela per i minori”.
“Il Coordinamento delle Associazioni per la comunicazione – si legge nel documento – ha a cuore la crescita integrale, armonica e spirituale dei bambini e degli adolescenti. È quindi impegnato, sul piano culturale ed educativo, nell’ottica di una forte assunzione di responsabilità, a far sì che le nuove tecnologie contribuiscano sempre meglio al raggiungimento di questo obiettivo”.
Il documento intende rilanciare il dibattito pubblico sul tema del rapporto tra media e minori partendo dalla consapevolezza della sfida lanciata dai nuovi media, sempre più alla facile portata di bambini e adolescenti. “Basti pensare allo sviluppo della convergenza tra televisione, Internet, terminali mobili di videofonia. Senza trascurare il fenomeno dei social network e in generale dell’uso sempre più pervasivo della Rete”. Per non parlare dell’autentico “Far West comunicativo” che ha travolto le famiglie e le agenzie educative.
Leggi tutto...
 
26
Mar
2012
Bene il Governo su tv e minori PDF Stampa E-mail
minoritutelaLa certezza che i nostri bambini non si potranno imbattere, accendendo la tv, “in programmi pornografici e violenti gravemente nocivi”, così come la presenza sugli schermi del bollino rosso per tutta la durata delle trasmissioni televisive con “contenuti inadatti”, fa tirare un sospiro di sollievo alle famiglie italiane e a tutte le 29 Associazioni aderenti al Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione). Il Coordinamento esprime il proprio plauso per la decisione adottata dal Governo di predisporre uno schema di decreto legislativo che “aggiorna e potenzia la normativa di disciplina dell’esercizio delle attività televisive a tutela degli spettatori di minore età”. Inoltre il Copercom si compiace per il costante pressing esercitato su Governo e Parlamento da parte del Comitato media e minori, presieduto da Franco Mugerli. La cui azione e promozione sono state, in questa fase, apertamente riconosciute dallo stesso Governo.
Commentando la positiva decisione assunta dal Governo, il Copercom, presieduto da Domenico Delle Foglie, si augura che questo incisivo intervento in materia televisiva sia il segno di un rinnovato interesse per la tutela dei minori alle prese con un mondo multimediale pieno di insidie.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 5
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
RocketTheme Joomla Templates