Banner in alto

Al fine di favorire la riflessione e il coordinamento di varie associazioni nazionali che si interessano alla comunicazione, è stato costituito il Copercom (Coordinamento per la comunicazione)
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
Copercom con Bagnasco
Il Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) si associa alla preoccupazione espressa dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, che...
Leggi tutto...
Sì a legge su fine vita
Il tavolo dei presidenti del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione) ha approvato il seguente Ordine del giorno in relazione al dibattito...
Leggi tutto...
Delle Foglie: nuovo presidente Copercom
“Ascoltare, dialogare e promuovere. Sono le tre linee guida che dovranno caratterizzare l’attività futura del Coordinamento per un impegno comune”. È l’invito...
Leggi tutto...
Banner
Banner
«  novembre 2017  »
lmmgvsd
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930 
Legge su "Fine Vita"
27
Apr
2011
La morte non si norma PDF Stampa E-mail
di Pierluigi Castagnetti   
parlamento1jpgDunque, oggi o al massimo domani, la camera voterà l’inversione dell’ordine del giorno per passare subito ai voti sulle Dat (testamento biologico). Si deve approvare questo testo così com’è, e subito, sostiene chi non ha mai detto una parola nei due lunghi anni in cui la maggioranza l’ha tenuto nei cassetti. Personalmente resto dell’avviso, già espresso in sede di discussione generale, che la morte non possa essere giuridicizzata. Essa può arrivare, infatti, in modo imprevedibile e immediato per un incidente o un accidente, o può arrivare con quella gradualità che ne consente la preparazione e l’accoglienza. Questa seconda ipotesi, quando si verifica, è una grazia se la si riesce a vivere con il rispetto della sacralità di quel momento
Leggi tutto...
 
21
Apr
2011
Dalla parte delle regole PDF Stampa E-mail
di Domenico Delle Foglie   
regole«Fortunato e saggio è colui che possiede la forza di accettare le cose che non può cambiare, il coraggio di cambiare quello che può, il buon senso di distinguere le une dalle altre». Le parole di un campione del realismo cristiano come sant’Agostino ci sembravano le più adeguate a descrivere la disposizione che dovrebbe guidare sia il legislatore alle prese con le Dat (Dichiarazioni anticipate di trattamento) sia gli intellettuali e il popolo che sono chiamati a farsi un’opinione delicata su una materia così complessa come il fine-vita. Per non dire dello stato d’animo di chi viene costantemente criticato per il solo fatto di immaginare che una legge dello Stato possa intervenire a limitare i danni causati da una giurisprudenza creativa.
Leggi tutto...
 
20
Apr
2011
Il rischio da evitare PDF Stampa E-mail
parlamento“È necessario che il ddl sul fine vita arrivi in Parlamento, in quanto i lavori in Commissione hanno già approfondito, con un dibattito intenso, la tematica”. Ad esprimere questo auspicio al SIR – dopo l’ulteriore slittamento dell’esame del ddl sulle Dat (Dichiarazioni anticipate di trattamento) deciso il 19 aprile dalla riunione dei capigruppo della Camera – è Lucio Romano, copresidente nazionale di “Scienza & Vita”, ricordando che l’associazione “è a favore delle dichiarazioni anticipate di trattamento, e non a forme surrettizie di eutanasia o accanimento terapeutico che possono trovare posto in un testamento biologico”. L’aspetto fondamentale delle Dat, secondo Romano, è “l’assoluta necessità che esse non siano vincolanti per il medico
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 12
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
RocketTheme Joomla Templates