Banner in alto

Al fine di favorire la riflessione e il coordinamento di varie associazioni nazionali che si interessano alla comunicazione, è stato costituito il Copercom (Coordinamento per la comunicazione)
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
Copercom con Bagnasco
Il Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) si associa alla preoccupazione espressa dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, che...
Leggi tutto...
Sì a legge su fine vita
Il tavolo dei presidenti del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione) ha approvato il seguente Ordine del giorno in relazione al dibattito...
Leggi tutto...
Delle Foglie: nuovo presidente Copercom
“Ascoltare, dialogare e promuovere. Sono le tre linee guida che dovranno caratterizzare l’attività futura del Coordinamento per un impegno comune”. È l’invito...
Leggi tutto...
Banner
Banner
«  novembre 2017  »
lmmgvsd
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930 
15
May
2012
C’è vita buona oltre lo share PDF Stampa E-mail
di Antonio Preziosi - Silenzio e Parola XII   
Seminatore_Van_GoghCon il contributo di Antonio Preziosi, direttore del Giornale Radio Rai e della prima rete radiofonica nazionale Rai Radio Uno, si conclude la riflessione a più voci promossa dal Copercom su “Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione”, il messaggio di Benedetto XVI per la 46ͣGiornata mondiale delle comunicazioni sociali, prevista per il 20 maggio. Nel ringraziare tutti i dodici autori che hanno voluto partecipare alla nostra piccola impresa intellettuale, ci permettiamo di dare appuntamento a Roma, domenica prossima, per la celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova, nella Basilica di Santa Maria sopra Minerva, alle ore 10,30. (ddf)

La Giornata delle Comunicazioni Sociali è da tempo uno dei momenti più utili di riflessione, dialogo e confronto per il mondo dell’informazione. Un confronto che, sia chiaro, non può essere unidirezionale o autoreferenziale, ma ha il dovere (oltre che l’utilità) di guardare ai soggetti che della comunicazione sono i più diretti interessati, ovvero i cittadini. In un momento di grave crisi globale, crisi che intacca anche il mondo dell’editoria e lo costringe a rivedere i suoi modelli di business, influenzati anche da un cambiamento dei costumi e della fruizione della notizia che non possiamo considerare disgiunti dal tema valoriale, soffermarsi sul significato dell’ascolto e del racconto è essenziale.
Leggi tutto...
 
15
May
2012
“Uno di noi”, campagna europea del Mpv PDF Stampa E-mail
di Pier Giorgio Liverani   
Mpv_Life_Day_2012Domenica prossima, 20 maggio, sarà il primo life day continentale. Nell’immensa aula Paolo VI, migliaia di cittadini dell’Unione Europea daranno per la prima volta il via, con una richiesta di vita, a quella forma di democrazia diretta introdotta nei patti costituzionali dell’Europa dal trattato di Lisbona e che comincia con la raccolta di almeno un milione di firme di cittadini europei di almeno sette Stati dell’Unione. «Ma il nostro obiettivo è di andare ben oltre questi numeri minimi», afferma Carlo Casini, parlamentare europeo e di fresca e unanime rielezione a Presidente del Movimento per la Vita italiano, promotore dell’“evento”.
Lo scopo? Ottenere che il diritto comunitario riconosca la dignità umana fin dal concepimento. La richiesta, che a queste condizioni deve obbligatoriamente essere presa in considerazione dal Parlamento, si esprime in tre brevissime parole: «Uno di noi». Sì: l’essere umano è tale fin dal momento in cui i gameti dei genitori si fondono in un’unica cellula e questa condizione dev’essere giuridicamente riconosciuta dall’Europa.
Leggi tutto...
 
11
May
2012
Il 20 maggio messa a Roma con Bagnasco PDF Stampa E-mail
Angelo_BagnascoSi celebrerà domenica 20 maggio la 46 ͣGiornata mondiale delle comunicazioni sociali sul tema “Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione”. Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova, presiederà, alle 10.30, la messa nella basilica romana di Santa Maria sopra Minerva. Dopo la celebrazione il cardinale saluterà gli intervenuti alla Pontificia Accademia Ecclesiastica (piazza della Minerva 24).
L'invito del cardinal Bagnasco è rivolto a tutti gli operatori della comunicazione. Quanti avranno il piacere di partecipare alla celebrazione, potranno contattare il Copercom ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) che provvederà all'invio dell'invito in formato elettronico. Sarà cura degli interessati confermare l'adesione all'evento agli organizzatori.
Il messaggio di Benedetto XVI per la Giornata sottolinea come “questi due momenti della comunicazione”, silenzio e parola, debbano “equilibrarsi, succedersi e integrarsi per ottenere un autentico dialogo e una profonda vicinanza tra le persone”. “Quando parola e silenzio – scrive il Papa nel messaggio – si escludono a vicenda, la comunicazione si deteriora; quando, invece, si integrano reciprocamente, la comunicazione acquista valore e significato”.
Cliccando sul banner “Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione” del nostro sito, è possibile approfondire il messaggio attraverso una riflessione a più voci pubblicata dal Coordinamento.
Leggi tutto...
 
10
May
2012
Chi salva un bimbo, salva il mondo PDF Stampa E-mail
di Patrizio Ciotti   
Don_Di_Noto“Chi salva un bambino, davvero salva il mondo intero”. Lo ha affermato don Fortunato Di Noto (nella foto), fondatore e presidente dell’associazione Meter, intervenendo ieri sera all’affollata diretta web del laboratorio online “animatori cultura e comunicazione” del Copercom sul tema “Media e minori: come prevenire e come affrontare i rischi?”. “Un bambino amato difficilmente viene abusato. I genitori che sanno amare i propri figli riescono a cogliere meglio i loro segnali. Un abbraccio, una parola affettuosa e la dolcezza di un genitore possono fare molto”.
“L’ambiente virtuale ha effetti reali”. Qualunque cosa di negativo accada in Rete “si ripercuote sulle persone, soprattutto sui minori. Bambini e ragazzi vengono lasciati soli davanti al pc. Al di sotto dei 13 anni – ha denunciato don Di Noto – si calcola che siano oltre 300mila gli iscritti ai social network con generalità false”. Così “corrono il rischio di essere adescati dai pedofili”. Insomma, “non possiamo permettere che i nostri ragazzi abbiano 500 contatti su un social network con sconosciuti che entrano in casa”, senza che “un padre e una madre si chiedano cosa facciano e quante ore rimangano connessi”.
Leggi tutto...
 
09
May
2012
Media e famiglia, sì alla conferenza nazionale PDF Stampa E-mail
MannaIl Copercom incoraggia e sostiene la proposta di convocare una Conferenza nazionale su mass media e famiglia. Nel corso dei lavori odierni del Coordinamento delle associazioni per la comunicazione è stata approvata all’unanimità una mozione con la quale “il Copercom aderisce alla proposta lanciata dal Forum delle Associazioni familiari di convocare una conferenza nazionale su mass media e famiglia, per affrontare finalmente in modo organico e strutturale con tutte le parti in causa (famiglie, politica, scuola, istituzioni, mass media) il tema della regolamentazione e della tutela, partendo dalla proposta del Forum di una legge quadro sulla comunicazione”.
Ai lavori del Copercom è intervenuta, in veste di relatrice, la dottoressa Elisa Manna (nella foto), responsabile del Settore politiche culturali del Censis, che ha affrontato il tema “Media, minori e questione antropologica”. Da lei un affresco della sfida culturale che attende tutti i soggetti educativi dinanzi “al big bang dei nuovi media che ha acuito nuovamente le preoccupazioni, soprattutto per quanto riguarda gli effetti a lungo termine, quelli di natura socio-antropologica”.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 58
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
RocketTheme Joomla Templates