Banner in alto

Al fine di favorire la riflessione e il coordinamento di varie associazioni nazionali che si interessano alla comunicazione, è stato costituito il Copercom (Coordinamento per la comunicazione)
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
Copercom con Bagnasco
Il Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) si associa alla preoccupazione espressa dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, che...
Leggi tutto...
Sì a legge su fine vita
Il tavolo dei presidenti del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione) ha approvato il seguente Ordine del giorno in relazione al dibattito...
Leggi tutto...
Delle Foglie: nuovo presidente Copercom
“Ascoltare, dialogare e promuovere. Sono le tre linee guida che dovranno caratterizzare l’attività futura del Coordinamento per un impegno comune”. È l’invito...
Leggi tutto...
Banner
Banner
«  novembre 2017  »
lmmgvsd
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930 
03
Apr
2012
Tv2000, auditel in crescita PDF Stampa E-mail
AuditelTv2000 ha toccato ieri, dalle 9 alle 11, “la quota media dell’1,64% di share - con picchi di ascolto superiori al 2,35% - con ascoltatori/minuto medio di 66.000 con oltre 190.000 contatti”. Se si escludono le sette tv generaliste principali e il canale per bambini Rai Yoyo, la rete si pone come la prima emittente. Inoltre, tra le 9 e le 10, ha raggiunto “uno share di 1,82%”.
“La nostra offerta - afferma il direttore generale Marco Guglielmi - si arricchirà ulteriormente a breve di nuovi programmi e sono sicuro che il risultato conseguito ieri sia solo un ulteriore traguardo di una crescita oramai costante”.
Luca Baldanza, direttore commerciale di Tv2000, aggiunge: “Stiamo portando avanti l’impegno che abbiamo preso con i nostri telespettatori, anche seguendo le migliaia di telefonate e di contatti che settimanalmente ci arrivano. L’attenzione nei loro confronti è massima e vogliamo veicolare una televisione che sia molto più di quello che si vede”.
Leggi tutto...
 
02
Apr
2012
Sì, la parola resta regina PDF Stampa E-mail
di Domenico Volpi - Silenzio e Parola X   
Ragazza_che_legge_in_riva_al_fiumePubblichiamo la riflessione di Domenico Volpi sul messaggio di Benedetto XVI per la 46ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. Fondatore del Gruppo di servizio per la letteratura giovanile, Volpi ha diretto, dal 1948 al 1966, il settimanale per ragazzi “Il Vittorioso”, che riunì le migliori firme del giornalismo giovanile e contribuì a creare la scuola italiana del fumetto.

Ragazzi e silenzio formano quasi un ossimoro. I bambini gridano naturalmente per affermare la loro presenza nei confronti dei coetanei e degli adulti. Giochi, richieste, capricci, sono tutti ad alta voce.
Eppure, oggi prevale il mutismo. Non il silenzio, si badi. I ragazzi diventano muti perché lasciano troppo parlare gli altri: televisione e nuovi media sono usati sempre al massimo: alto volume, lungo tempo.
Passività davanti agli schermi e ai flussi musicali infilati nell’orecchio, attività solitaria davanti ai computer con l’illusione di contattare gli altri, che restano solo “amici” virtuali.
In questa nostra società del chiasso, si può però trovare il silenzio nella lettura individuale, quando chi legge s’immerge nelle pagine e nell’atmosfera di un racconto, s’impersona nei protagonisti e ne vive le esperienze.
Leggi tutto...
 
30
Mar
2012
Settimanali Fisc, voce da rafforzare PDF Stampa E-mail
di Vincenzo Corrado   
Francesco_Zanotti_in_redazioneSono tante ancora le incertezze sul futuro di centinaia di testate, soprattutto locali, nonostante il rifinanziamento del Fondo per l’editoria, che da 47 milioni è passato a 120 milioni. “Una boccata d’ossigeno per le aziende editrici, che già avevano messo per intero a bilancio i crediti vantati verso lo Stato, considerati da sempre i più sicuri ed esigibili. Certezza ormai venuta meno in questo particolare frangente storico”, commenta Francesco Zanotti (nella foto), presidente della Fisc, Federazione cui fanno capo 185 testate cattoliche locali. Su 185 solo una settantina percepisce contributi per un totale che non raggiunge i 4 milioni di euro. “Briciole di contributi”, li definisce Zanotti, visto che “nel complesso le circa 70 testate tirano 5-600 mila copie, danno lavoro a 4-500 persone per un fatturato complessivo di almeno 30-35 milioni di euro”. In queste settimane si stanno elaborando nuovi criteri di assegnazione dei fondi. Intanto, il 12 aprile, la Fisc sarà ricevuta da Paolo Peluffo, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, con delega all’Informazione e alla Comunicazione. Ma qual è lo “stato di salute” dei giornali Fisc? Vincenzo Corrado, per il Sir, ne parla con il presidente Zanotti.
Leggi tutto...
 
29
Mar
2012
Una piattaforma deontologica PDF Stampa E-mail
di Paolo Del Brocco - Silenzio e Parola IX   
Ciak_si_gira_e_pellicolaLa riflessione sul messaggio di Papa Benedetto per la 46ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali continua a suscitare interesse e partecipazione. Oggi pubblichiamo l'intervento di Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema e docente universitario.

Ho trovato sorprendente la scelta del tema per la 46ͣ Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali. Papa Benedetto XVI ha voluto parlare del silenzio perché, ha detto, “è parte integrante della comunicazione e senza di esso non esistono parole dense di contenuto”. Un’affermazione sorprendente e illuminante. Viviamo in un’epoca dove alle mille nuove piattaforme della comunicazione si è aggiunta l’insidia della frammentazione dei social network. Il sistema dei media è sparpagliato su milioni di apparecchi molto diversi fra di loro ed è frantumato nelle affermazioni telegrafiche e troppo spesso narcisistiche dei “cinguettii” o dei brevi messaggi su Facebook. A questo fracasso assordante si deve aggiungere la marea montante delle immagini, per lo più autoprodotte con telefonini o altri mezzi “casalinghi”, che sta inondando la nostra vita e quella dei nostri figli. Ogni secondo su Youtube viene caricata mediamente un’ora di filmati. Una proporzione da incubo. Un secondo di vita contro 3.600 secondi di rappresentazione della vita stessa.
Leggi tutto...
 
27
Mar
2012
Agesc, Roberto Gontero eletto presidente PDF Stampa E-mail
Roberto_Gontero_presidente_AgescL’Agesc ha un nuovo presidente. Il XVI congresso nazionale dell’Associazione genitori scuole cattoliche, svoltosi nei giorni scorsi a Tivoli, ha eletto Roberto Gontero (nella foto) alla presidenza nazionale per il prossimo triennio.
Il neopresidente è nato nel 1961. È sposato e ha tre figli.
Libero professionista di Torino, ha maturato una significativa esperienza di volontariato nell’Operazione Mato Groso in Brasile e poi nell’Agesc, rivestendo le cariche di presidente regionale in Piemonte e di vicepresidente nazionale. Ha guidato, inoltre, il Movimento scuola libera piemontese.
Nelle sue dichiarazioni programmatiche ha sottolineato, tra l’altro, “la centralità nell’azione educativa della famiglia, che nel nostro Paese va sostenuta e promossa”, e “la funzione sussidiaria della scuola e dello Stato in questo compito”. Ribadendo l’obiettivo strategico per la scuola e la società italiane della piena libertà di educazione, Gontero ha affermato che “è necessario ridisegnare il sistema educativo nazionale attorno ai ragazzi, completare il processo di attuazione dell’autonomia delle scuole e insieme consentire il pieno e libero esercizio della responsabilità educativa dei genitori”, costruendo “un sistema scolastico pubblico pluralistico per il miglioramento della qualità delle istituzioni formative statali e paritarie”.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 11 di 58
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
RocketTheme Joomla Templates