Banner in alto

Al fine di favorire la riflessione e il coordinamento di varie associazioni nazionali che si interessano alla comunicazione, è stato costituito il Copercom (Coordinamento per la comunicazione)
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
Copercom con Bagnasco
Il Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) si associa alla preoccupazione espressa dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, che...
Leggi tutto...
Sì a legge su fine vita
Il tavolo dei presidenti del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione) ha approvato il seguente Ordine del giorno in relazione al dibattito...
Leggi tutto...
Delle Foglie: nuovo presidente Copercom
“Ascoltare, dialogare e promuovere. Sono le tre linee guida che dovranno caratterizzare l’attività futura del Coordinamento per un impegno comune”. È l’invito...
Leggi tutto...
Banner
Banner
«  settembre 2017  »
lmmgvsd
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
21
May
2012
Brindisi, il dolore di Agesc, Masci e Uciim PDF Stampa E-mail
Attentato_scuola_BrindisiL’Agesc, il Masci e l’Uciim esprimono “profondo dolore e forte indignazione” per “il vile attentato di Brindisi ai danni di una scuola”, che ha provocato sabato scorso la morte della giovane Melissa Bassi e il ferimento di altri studenti. “Vedere entrare la morte e la violenza più brutale in una scuola, che è essenzialmente una comunità educante alla pienezza della vita, lascia sgomenti e obbliga a interrogarsi sulla situazione della nostra società, sui valori che gli adulti oggi perseguono, sull’emergenza educativa che stiamo vivendo”. È quanto si legge in una nota diffusa oggi dall’Associazione genitori scuole cattoliche. L’Agesc ribadisce il suo impegno “a operare per la costruzione di una società più solidale, più giusta, più rispettosa della legalità e dei diritti della persona, soprattutto attraverso l’edificazione di comunità scolastiche in cui i figli di tutti possono essere accompagnati a trovare il valore e il senso della vita e il loro posto nella società”.
Il Movimento adulti scout cattolici italiani sottolinea “il valore simbolico che questo attacco alla comune e pacifica convivenza assume, in un momento in cui la comunità italiana vive un periodo di smarrimento determinato dalle attuali difficili condizioni della politica e dell’economia”. Secondo il Masci “aver voluto colpire una scuola, intitolata a ‘Francesca Morvillo Falcone’, impegnata fortemente nell’educazione alla legalità, e a 20 anni dai tragici attentati che costarono la vita prima al giudice Falcone e a sua moglie, insieme agli agenti di scorta, e poi al giudice Borsellino e alla sua scorta, costituisce non soltanto un vile atto criminale ma anche un attacco preciso verso chi combatte la criminalità e si impegna nell’educazione dei giovani contro la violenza”.
L’attentato, denuncia l’Unione cattolica insegnanti medi, “ferisce dolorosamente anche il cuore di tutta la scuola italiana, l’umana convivenza di un popolo che si considera civile e ispirato ai valori più alti, sia per tradizione che per aspirazione”. Per l'Uciim è “un disegno efferato a cui bisogna reagire con ogni determinata acutezza di indagine circa il fatto criminoso, ma anche in merito alle motivazioni che esulano da qualsivoglia ragione, all’entroterra in cui è stato concepito e a eventuali collegamenti”, e che “deve chiamare a raccolta la comunità civile di tutto il Paese, far nascere uno spirito di solidarietà tenace e costante tra tutte le forze sane della nostra società, per stroncare ogni tentativo di eversione in ogni contesto”.



 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
RocketTheme Joomla Templates