Banner in alto

I cristiani devono sentirsi responsabili di fronte ai mondi della comunicazione, dell’educazione e delle scienze, per far sentire la presenza della Chiesa nella società e animare con intelligenza, nel rispetto della loro legittima autonomia, i diversi linguaggi dell’arena pubblica
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
Copercom con Bagnasco
Il Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) si associa alla preoccupazione espressa dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, che...
Leggi tutto...
Sì a legge su fine vita
Il tavolo dei presidenti del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione) ha approvato il seguente Ordine del giorno in relazione al dibattito...
Leggi tutto...
Delle Foglie: nuovo presidente Copercom
“Ascoltare, dialogare e promuovere. Sono le tre linee guida che dovranno caratterizzare l’attività futura del Coordinamento per un impegno comune”. È l’invito...
Leggi tutto...
Banner
Banner
«  maggio 2018  »
lmmgvsd
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031 
31
May
2012
Tv2000 sbarca su YouTube PDF Stampa E-mail
Tv_2000Tv2000 apre il suo canale ufficiale su YouTube. L’emittente televisiva, diretta da Dino Boffo, grazie all’accordo di partnership con la piattaforma di video sharing più vista del mondo, prosegue così il proprio cammino sul fronte della crossmedialità.
“Siamo convinti che la nostra presenza su YouTube possa contribuire ad una maggiore conoscenza della nostra televisione, dei nostri programmi, dei nostri servizi, del nostro palinsesto – spiega Dino Boffo −. Proprio perché la nostra è una tv che – se ci riesce − vuol parlare a tutti, donne e uomini di ogni età, ma anche ai giovani, ha scelto di entrare nella piazza virtuale del web, in quel ‘cortile dei gentili’ in cui c’è spazio per il dialogo e il sereno confronto. Tv2000 vuole rivolgersi a credenti, a persone tiepide, inquiete o in ricerca. Il che significa, pensando concretamente al palinsesto”, che “teniamo a mente delle tipologie precise di persone. Questo nuovo spazio” consentirà “ancora di più alle persone di entrare a far parte della community di Tv2000 e partecipare così alla vita della nostra televisione”.
Per Marco Guglielmi, direttore generale di Tv2000, “YouTube è una vetrina in cui esporre il proprio brand, i propri contenuti. Anche in termini di rapporto costi/benefici non comporta spese. La scelta di essere presenti sulla Rete può dar luogo a ricadute positive per la nostra emittente, utili a coinvolgere sempre di più quanti siano interessati alla nostra offerta televisiva”.
Sul canale www.youtube.com/tv2000it, i cui contenuti sono curati dall’ufficio web dell’emittente televisiva, saranno disponibili alcuni programmi in formato integrale, ma anche clip e video visualizzabili dagli utenti su internet attraverso la piattaforma YouTube accessibile da personal computer, pc portatili e supporti mobile come iPad, iPhone, tablet e smartphone di nuova generazione.

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
RocketTheme Joomla Templates