Banner in alto

I cristiani devono sentirsi responsabili di fronte ai mondi della comunicazione, dell’educazione e delle scienze, per far sentire la presenza della Chiesa nella società e animare con intelligenza, nel rispetto della loro legittima autonomia, i diversi linguaggi dell’arena pubblica
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
Copercom con Bagnasco
Il Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) si associa alla preoccupazione espressa dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, che...
Leggi tutto...
Sì a legge su fine vita
Il tavolo dei presidenti del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione) ha approvato il seguente Ordine del giorno in relazione al dibattito...
Leggi tutto...
Delle Foglie: nuovo presidente Copercom
“Ascoltare, dialogare e promuovere. Sono le tre linee guida che dovranno caratterizzare l’attività futura del Coordinamento per un impegno comune”. È l’invito...
Leggi tutto...
Banner
Banner
«  dicembre 2017  »
lmmgvsd
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
23
May
2010
Comunicare è educare? PDF Stampa E-mail
adriano-fabrisIl laboratorio “Animatori Cultura e Comunicazione” del Copercom (Coordinamento associazioni per la comunicazione, che comprende 28 realtà associative a livello nazionale) organizza giovedì 27 maggio alle ore 21 un incontro on line sul tema: “Comunicare è educare? Una domanda per i Testimoni digitali”. Ospite della serata sarà Adriano Fabris, docente di etica della comunicazione all’Università di Pisa. L’appuntamento vuole essere l’occasione per arricchire e stimolare la discussione sull’impegno educativo della Chiesa nei nuovi media a conclusione del convegno “Testimoni digitali. Volti e linguaggi nell’era crossmediale” organizzato dalla Conferenza episcopale italiana (Roma, 22/24 aprile).
L’incontro rientra nell’attività di formazione on line proposta dal Copercom, che prevede appuntamenti mensili dedicati all’approfondimento e al confronto sulla comunicazione relativa a temi e fatti di rilievo.
L’iniziativa si rivolge ad animatori della cultura e della comunicazione e a quanti - laici, sacerdoti, religiosi e religiose - abbiano il desiderio di promuovere e sperimentare sul territorio, o negli ambienti, incontri con la gente per approfondire aspetti significativi e problematici della comunicazione mediatica.
Chiunque lo desideri può collegarsi al sito www.copercom.it e seguire la puntata in diretta; gli utenti che hanno effettuato una registrazione previa (tramite mail a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) potranno inoltre accedere all’area riservata e dialogare con il relatore attraverso una chat.

Per vedere la registazione dell'incontro, clicca qui.
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
RocketTheme Joomla Templates