Banner in alto

Al fine di favorire la riflessione e il coordinamento di varie associazioni nazionali che si interessano alla comunicazione, è stato costituito il Copercom (Coordinamento per la comunicazione)
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
Copercom con Bagnasco
Il Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) si associa alla preoccupazione espressa dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, che...
Leggi tutto...
Sì a legge su fine vita
Il tavolo dei presidenti del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione) ha approvato il seguente Ordine del giorno in relazione al dibattito...
Leggi tutto...
Delle Foglie: nuovo presidente Copercom
“Ascoltare, dialogare e promuovere. Sono le tre linee guida che dovranno caratterizzare l’attività futura del Coordinamento per un impegno comune”. È l’invito...
Leggi tutto...
Banner
Banner
«  settembre 2017  »
lmmgvsd
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
21
Dec
2011
Mugerli: sui minori l'Italia rischia sanzioni PDF Stampa E-mail
bambina_davanti_a_schermo_tv“L’Italia rischia una procedura d’infrazione da parte della Commissione europea in tema di protezione dei minori in televisione”. Lo ha detto Franco Mugerli, presidente del Comitato media e minori, intervenendo oggi alla conferenza sulla “Giornata nazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” promossa a Roma dalla Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. Le “recenti disposizioni contenute nel testo unico dei servizi di media audiovisivi, meglio noto come decreto Romani – ha denunciato Mugerli –, contrastano con il divieto assoluto alla trasmissione di programmi gravemente nocivi per i minori sancito dalla direttiva europea sui servizi di media audiovisivi”. Già in una lettera inviata lo scorso ottobre al Governo italiano, la Commissione europea aveva ammonito di “rifiutare le risposte delle autorità italiane alle quali potrebbero seguire procedure d’infrazione”. Una denuncia fatta propria anche dalla Commissione parlamentare nel documento conclusivo dell’indagine conoscitiva “La tutela dei minori nei mezzi di comunicazione”, presentato nel corso della conferenza. Nel documento
Leggi tutto...
 
15
Dec
2011
Auditel multato. Va rifondato? PDF Stampa E-mail
AuditelSanzione di 1.806.604 euro ad Auditel per abuso di posizione dominante. Lo ha deciso l'Antitrust, secondo la quale si sono verificati abusi che hanno avvantaggiato i suoi principali azionisti, Rai e Mediaset. Ma Auditel presenterà ricorso al Tar del Lazio e confida "in una integrale riforma del provvedimento". L'istruttoria – precisa una nota dell’Ansa – era stata avviata alla luce di una denuncia di Sky che ancora venerdì scorso aveva duramente attaccato il sistema di rilevazione dei dati d'ascolto definendolo "ormai inadeguato rispetto alle reali esigenze del mercato" e chiedendo a tutti gli operatori di aprire un confronto per svecchiarlo, "in un'ottica di trasparenza, efficienza e non discriminazione". "Siamo trasparenti e moderni", aveva replicato allora il direttore generale della società Walter Pancini. Oggi per l'Antitrust "i comportamenti anticoncorrenziali della società, denunciati da Sky, hanno causato un pregiudizio significativo alle dinamiche competitive nei mercati della raccolta pubblicitaria su mezzo televisivo, dell'offerta dei servizi televisivi a pagamento e dell'offerta
Leggi tutto...
 
01
Dec
2011
Aimc e Uciim, 150 anni di coesione PDF Stampa E-mail
scuola1Guardare a quello che in 150 anni si è costruito tra i banchi, ma ancor più capire quale strada nuova imboccare. Che la scuola sia ad un bivio non è solo una sensazione, ancor più in un momento difficile, perciò, i cattolici che lavorano nell'istruzione hanno una responsabilità maggiore. È stata il principale elemento di coesione culturale e linguistica del Paese, ha contribuito alla nascita dell'identità nazionale, ma il compito della scuola non è affatto concluso. L'occasione per tracciare nuovi orizzonti è la presentazione del volume "150 anni di scuola italiana per l'Unità", promossa da Aimc (Associazione italiana maestri cattolici) e Uciim (Associazione professionale cattolica insegnanti, dirigenti e formatori). Si parte così da quel che si è raggiunto, da un testo che racchiude i cambiamenti e le problematiche della scuola, spiega il presidente dell'Aimc Giuseppe Desideri, «oggi è ancor più importante parlarne», perché si rischia che l'economia sia l'unica questione in agenda, dimenticando
Leggi tutto...
 
24
Oct
2011
Mugerli: offende la morte di Gheddafi in tv PDF Stampa E-mail
Libia“La reiterata riproposizione televisiva delle immagini della morte di Gheddafi e dello scempio del suo cadavere, simbolo da schernire e da annientare, non aggiunge nulla all’informazione e alla cronaca ma diventa spettacolo e va fermata”. È quanto scrive oggi Franco Mugerli, presidente del Comitato media e minori, in una lettera aperta rivolta alle emittenti televisive.
“Il doveroso ed ineludibile diritto di cronaca non può e non deve travalicare il limite del rispetto che va riconosciuto ad ogni persona umana, anche se feroce dittatore ed assassino. La memoria dei suoi crimini - prosegue Mugerli - non può giustificare la rappresentazione brutale della sua morte e la sua insistente esposizione mediatica”.
La “spettacolarizzazione della violenza e della morte - aggiunge il presidente del Comitato media e minori - provoca assuefazione e indifferenza al male con effetti pericolosi e anestetizzanti nel tessuto culturale e sociale del nostro Paese”.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 4
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
RocketTheme Joomla Templates