Banner in alto

Al fine di favorire la riflessione e il coordinamento di varie associazioni nazionali che si interessano alla comunicazione, è stato costituito il Copercom (Coordinamento per la comunicazione)
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
  • Associazioni Copercom
Copercom con Bagnasco
Il Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) si associa alla preoccupazione espressa dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, che...
Leggi tutto...
Sì a legge su fine vita
Il tavolo dei presidenti del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione) ha approvato il seguente Ordine del giorno in relazione al dibattito...
Leggi tutto...
Delle Foglie: nuovo presidente Copercom
“Ascoltare, dialogare e promuovere. Sono le tre linee guida che dovranno caratterizzare l’attività futura del Coordinamento per un impegno comune”. È l’invito...
Leggi tutto...
Banner
Banner
«  novembre 2017  »
lmmgvsd
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930 
02
May
2011
Ragazzi, genitori e internet PDF Stampa E-mail
copertina_libro_miela“Ragazzi, genitori, internet”, ovvero come “Navigare insieme” è il titolo del nuovo libro di Miela Fagiolo D’Attilia per la collana “Alfabeto dell’educare” dell’Editrice La Scuola (pagg. 160, euro 9). Aperto da un’introduzione di Maria Rita Parsi, il saggio della giornalista - responsabile per le politiche della comunicazione dell’AGE (Associazione italiana genitori aderente al Copercom) ed impegnata in particolare nel campo della tutela dei minori nei media – descrive e interpreta opportunità e rischi nella vita familiare “al tempo di internet”. Capitolo dopo capitolo, vengono messi a fuoco gli strumenti tecnologici che hanno profondamente mutato abitudini, linguaggi, comportamenti, mentalità, modi di scrittura, senza dimenticare valutazioni di carattere etico, valoriale, pedagogico, culturale, sovente trascurate nelle indagini su quel “mondo virtuale” dove trascorrono la maggior parte delle giornate le nuove generazioni. Così, mentre il “popolo dei social network” cresce a ritmi esponenziali e i new media assorbono una nuova quotidianità invasa da Facebook e web fai-da-te, iPhone e cellulari, videogiochi e Wikipedia, i piccoli cybernauti si trovano ad affrontare una navigazione che apre molti interrogativi quanto a vantaggi presunti e danni reali.
E allora: come i genitori, gli educatori, gli insegnanti, possono accompagnare i minori nei loro viaggi “in rete”? Quali conoscenze è bene che abbiano per poterlo fare? Quali atteggiamenti devono favorire davanti al moltiplicarsi di tanti “oggetti del desiderio” contesi da adolescenti che spesso si ritrovano da soli davanti ad uno schermo dove in agguato non ci sono solo virus? È possibile dare regole a un mondo anarchico? Fidarsi della responsabilità dei provider o dei codici di autoregolamentazione? E, insieme ai genitori, alle famiglie, quale ruolo ha in questa partita delicata della vita la scuola, compresa quella all’orizzonte fra lim ed e-book, cioè lavagne interattive multimediali e libri digitali? Le risposte a queste e molte altre domande in un libro che, come in una inchiesta, fotografa la realtà in modo nitido, facendo tesoro della voce di esperti di diverse aree (da Giulio Albanese a Fortunato Di Noto, da Franco Pizzetti a Narcisa Busi, da Catherine Teitelbaum a Luca Borgomeo, Franco Mugerli, Elisa Manna, ecc.). Una lettura "per saperne di più", per definire e condividere patti in famiglia, nel segno di una nuova responsabilità, fra tradizione e innovazione.

Per informazioni, clicca qui.
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
RocketTheme Joomla Templates